• AFFILIATO IMPRESA AUTONOMA
    Filippi e Storti Snc di Storti Alessandro & C.
    Via Monte Verlaldo, 113/c - Cornedo Vicentino 36073
    Tel.: 0445 950596 - Email: cornedo@retecasa.it
    P.Iva 03345240240 - REA 317815

Cerca un immobile

Cerca un immobile

ATTENZIONE AI COSTI DEL RISCALDAMENTO

ATTENZIONE AI COSTI DEL RISCALDAMENTO

Come risparmiare

Condividi
Pubblicato il 03-12-2021

Riscaldare casa senza inquinare? Prestare attenzione alla manutenzione è la prima regola da seguire in questi casi. Un impianto pulito e regolato garantisce sicurezza, risparmio ed efficienza energetica. È quindi bene non lesinare sulle spese per il controllo dell’impianto, perché i benefici a lungo termine ammortizzeranno di certo i costi sostenuti. La temperatura ideale per la casa è, da normativa, di circa 20 gradi. Non è corretto pretendere di avere in soggiorno un clima sub-tropicale. Inoltre, sapevi che ogni grado in meno fa risparmiare tra il 5% e il 10% sui consumi? Il tempo massimo di accensione dell’impianto varia, nell’arco delle 24 ore, a seconda delle zone climatiche in cui è suddivisa l’Italia: al giorno sono previste 14 ore di accensione per gli impianti in zona E (in genere il Nord del Paese e le zone montane) e 8 ore in zona B (tipicamente fasce costiere del Sud Italia). Ma al di là delle indicazioni di norma, è bene lasciare acceso il riscaldamento solo per il tempo necessario e abbassarlo, di conseguenza, se per esempio si trascorre la maggior parte della giornata fuori casa per lavoro. Per limitare le dispersioni di calore, specie nei casi in cui il calorifero è incassato nella parete, basta un semplice foglio di carta stagnola. Provare per credere. I serramenti di “ultima generazione” assicurano un ottimale isolamento termico, ma rappresentano una spesa non indifferente e non sempre è possibile sostituire le vecchie imposte. Ma ci sono metodi alternativi per evitare gli spifferi e assicurarsi che gli ambienti non si raffreddino troppo, soprattutto di notte: per esempio in molti casi è sufficiente chiudere bene persiane e/o tapparelle; utilizzare tende pesanti davanti alle finestre per ridurre le dispersioni di calore. Non ostacolare la circolazione del calore. Gli errori più comuni che ostacolano la diffusione del calore dai termosifoni? Posizionarvi davanti tende o arredi; oppure usare i radiatori per asciugare la biancheria. Insomma, per ottimizzare al meglio il riscaldamento della stanza è importante non ridurre le superfici che irradiano il calore nell’ambiente. Quali sono i controlli che un tecnico effettua per una “diagnosi” energetica della casa? Lo stato di isolamento termico delle pareti, l’efficienza dei serramenti, la resa degli impianti di climatizzazione.


Fatal error: Call to a member function getLink() on null in /mnt/data/home/207671.cloudwaysapps.com/njxyntszds/public_html/application/layouts/scripts/blog.phtml on line 32